Chiedi informazioni o prenota subito
Valore non valido

Entroterra Appenninico

  • Pesaro – Gabicce – Gradara – Sassocorvaro - Macerata Feltria - Carpegna – Pennabilli – San Leo
  • lunghezza:
    105 km

    Pesaro
    Gabicce
    Gradara
    Sassocorvaro
    Macerata Feltria
    Carpegna
    Pennabilli
    San Leo

    Dal Mare Adriatico al cuore del Montefeltro storico il passo è più breve di quanto si possa immaginare. Il primo itinerario che consigliamo inizia a Pesaro, l’antica colonia romana Pisaurum, città ricca di monumenti che testimoniamo la continua evoluzione e la sovrapposizione di civiltà diverse.

    Da Pesaro, patria del musicista Gioacchino Rossini celebrato ogni anno con il ROF (Rossini Opera Festival), si sale verso Gabicce Mare, attraverso la Statale Adriatica costeggiando il litorale. Mano a mano che ci si sposta verso nord la bassa costa sabbiosa e ghiaiosa si inasprisce lasciando il posto ai rilievi del parco regionale di San Bartolo.

    Da Gabicce si raggiunge agevolmente Gradara per iniziare un affascinante viaggio tra le rocche storiche dell’alto Pesarese, avamposti di difesa costruiti dalle varie signorie succedutesi in queste terre. Il fascino della maestosa rocca di Gradara è legato alla tragica vicenda degli innamorati Paolo e Francesca, che si consumò proprio tra quelle mura.

    Da Gradara si torna verso Pesaro e ci si immette sulla SS 423; all’altezza del Bivio di Santa Maria Fabbrecce si prende la provinciale per raggiungere Sassocorvaro, centro dominato dalla rocca progettata dall’architetto senese Francesco di Giorgio Martini. Nel corso della Seconda guerra mondiale la fortezza diede rifugio e salvezza ai principali capolavori dell’arta italiana, a cominciare dalla Tempesta del Giorgine (oggi ospita, in memoria dell’evento, l’Arca dell’Arte).

    A pochi chilometri si trova Macerata Feltria, piccolo borgo medievale ricco di attrattive e dotato di un nuovissimo complesso termale. Ad appena dodici chilometri da Macerata Feltria è situata Carpegna, arroccata sulle pendici dell’omonimo monte, e noto per il miglior prosciutto delle Marche, esportato fino in Giappone.

    Il viaggio prosegue per Pennabilli, uno dei centri più suggestivi del Montefeltro. Da non perdere le visite all’orto dei frutti dimenticati, al Rifugio delle Madonne abbandonate, all’Angelo con i baffi, alla Strada delle meridiane, al Santuario dei pensieri, al Giardino pietrificato: piccoli luoghi per l’animo. Da visitare, unico in Italia, il Museo di informatica e storia del calcolo, sorto a Ponte Messa, ai piedi di Pennabilli.

    Il punto di arrivo, dopo aver visitato a Talamello la piccola casa di Amintore Galli, il musicista autore dell’Inno dei lavoratori, è San Leo, situato al confine con la Romagna, con l’imponente rocca che domina tutto il paesaggio circostante, “il più bello e il più grande arnese di guerra della regione” (Pietro Bembo).

    museo del balì

    Loc. San Martino snc
    Saltara (PU)
    Tel: 0721 892390
    www.museodelbali.it

    parco zoo falconara

    Via Castello di Barcaglione, 10
    Falconara Marittima AN
    Te: 071 911312
    www.parcozoofalconara.com

    oltremare

    Viale Ascoli Piceno, 6
    Riccione (RN)
    Tel: 0541 4271
    www.oltremare.org

    Acquario di Cattolica

    Piazzale delle Nazioni 1/A
    Cattolica (RN)
    Tel: 0541 8371
    www.acquariodicattolica.it

    aquafan

    Viale Ascoli Piceno, 6
    Riccione (RN)
    Tel: 0541 4271
    www.aquafan.it

    italia in miniatura

    Via Popilia, 239
    Viserba di Rimini (RN)
    Tel: 0541 736736
    www.italiainminiatura.com

    Iscriviti alla Newsletter Ricevi tutte le news e le offerte vacanza
    Web Marketing e Siti Internet Omnigraf - Web Marketing e Siti Internet